segunda-feira, 2 de novembro de 2009

Ayune ( tradução di Angelo Manitta - Revista Il Convivio)


La morte è giunta silenziosa
mi ha avvolto in diversi veli
mi ha condotto per le strade...
ora deserte, ora verdeggiante.
Ho visto i viaggiatori andare sorridenti
prendere nelle mani il libro verde
la brezza profumata nel fiore d'anice
baciare loro i visi
i fedeli vestiti de luna andare
sulle nubi che toccano
[ le costellazioni
e cantano le sente sure.
Il Mondo delle Brocche era distante
e le loro fruste mai mi hanno colpito
Ayune mi ha lanciato in volo
[ sulla strada
dei sette ciele nella memoria di Te,
volto amato e miei occhi come i Tuoi
occhi nel barlume della bellezza eterna.
Enviar um comentário